Pannolini lavabili, abbigliamento biologico per bambini, fasce per portare neonati

Educazione precoce al vasino

Elimination Communication, EC, bambini senza pannolino, educazione precoce al vasino… Sono tutti modi diversi per parlare di genitori che provano a lasciare i loro figli liberi dal pannolino fin da piccolissimi. Non sono genitori pazzi o che si vogliono complicare la vita… ma mamme e papà che provano a occuparsi in modo “diverso” delle pipì e delle pupù dei lori figli. Io ci ho provato e in questa sezione trovi la mia esperienza con i miei figli e qualche altro racconto e riflessione. Tutto nasce da alcune domande che mi risuonavano nella mente: ma come facevano i genitori prima dell’avvento così recente dei pannolini usa&getta? E in tutte le parti del mondo in cui – ancora ora – lavare i panni sporchi non è una semplice routine affidata alla lavatrice? Possibile che non ci sia un modo diverso di curare i bambini che non sia quello di aspettare che se la facciano addosso?

Prodotti utili per togliere il pannolino

  1. Educazione troppo precoce?
  2. La mia esperienza di EC
  3. In India
  4. Considerazioni sul metodo
  5. Racconti di mamme

Commenti

  1. Ciao 😍 ho trovato i tuoi articoli utilissimi che in più non mi hanno fatto sentire scema come mi sentivo… sono Veronica mamma di tre bimbi L ultimo di 15 mesi al quale ho deciso di togliere il pannolino!! È poco più di una settimana e ad oggi … se lo metto in bagno e gli dico fai pipì la fa , mi dice ogni tanto cacca ma poi in realtà sono più le volte che si bagna che la fa nel water!! Vedo che quando si bagna guarda giù e poi fa bleeee ( si sente sporco ) ma la mia domanda è… ci vorrà più di una settimana? Oppure ho intrapreso un percorso troppo presto? Lo ho deciso perché se ci riflette la fa quasi a comando ma mi sento insicura 😅 grazie in anticipo


    • Ciao Veronica! Che bello avere feedback su questo tema, mi sta molto a cuore… Io non posso che dirti di continuare: vedi anche tu che tuo figlio reagisce a quello che gli succede. Di sicuro non basterà una settimana, ma puoi fare questo percorso in tranquillità e senza “ansia da prestazione”. Se per te non è un problema pulire dove bagna e hai tempo per seguirlo un po’ continua a provare (che poi non è che a 2 anni e mezzo non bagnerà per terra se viene tolto il pannolino a quell’età…). Un po’ alla volta ti accorgerai di quanto passa fra una pipì e l’altra e riuscirai a portarlo in bagno al momento giusto. Se si pensi anche noi la facciamo “a comando”: per abitudine facciamo pipì prima di andare a letto o magari durante la sosta in autogrill anche se potremmo tenerla ancora un po’. All’asilo a 3 anni la fanno “a comando” perchè hanno già dei tempi stabiliti in cui portano i bambini in bagno, e anche se il bambino dice “non mi scappa” lo invitano a sedersi e a provare, e la maggior parte delle volte qualcosa viene! (a meno che non l’abbiano appena fatta, ovviamente!). Quello che secondo me è importante è capire che tuo figlio ha consapevolezza di quello che fa: è capace di trattenere e rilasciare la vescica se vuole e se si concentra, non è un serbatoio che si svuota quando è pieno. Goditi tuo figlio e approfitta di questi mesi, perchè – come ben saprai – a due anni non lo riconoscerai più e non sarà più così accondiscendente 🙂


Commenta l'articolo

Fiere e Mercati

• 6 ottobre: Fiera del tessile sostenibile, Crema, chiostri del Museo Civico, 10-12.30 e 14-18.30


• 23/24 novembre: Mille e un bambino festival, Parma, centro storico, 10-20

Recensioni recenti

Seguici su instagram

Seguici su facebook

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi