Pannolini lavabili, abbigliamento biologico per bambini, fasce per portare neonati

Pannolini biodegradabili

 

Nappynat bambinoNell’ottica del rispetto dell’ambiente e della salute del bambino, Pannolinofelice propone, accanto ai pannolini lavabili, una linea di pannolini biodegradabili e compostabili usa&getta.

Ho scelto di proporvi i pannolini Nappynat fra le marche presenti in commercio perché sono rimasta colpita dalla percentuale di biodegradabilità del pannolino: 98% in tre mesi. Praticamente l’unica parte non biodegradabile sono le alette adesive di chiusura, che infatti andrebbero tolte prima di buttare il pannolino nella frazione umida dei rifiuti.

I pannolini Nappynat sono realizzati da un’azienda italiana con materie prime di origine vegetale, non contengono additivi chimici, ftalati e creme pre-inserite. Sono certificati da 4 differenti enti che garantiscono: la sostenibilità ambientale di tutto il ciclo produttivo dalla fabbricazione allo smaltimento, l’assenza di ingredienti che possano causare irritazioni o dermatiti, l’idoneità dei materiali destinati al contatto con la pelle delicata dei bambini, l’assenza di parti di origine animale o il loro impiego per test di laboratorio (marchio VeganOk). I pannolini sono composti da biopolimeri, Mater-bi e cellulosa, sono traspiranti, confortevoli e soprattutto assorbenti! Le mamme che hanno provato i pannolini nel primo ordine di prova che ho fatto sono rimaste soddisfatte, come vedete nel questionario in cui ho chiesto la loro opinione. Anche l’imballaggio esterno è biodegradabile, poiché realizzato in Mater-bi e inchiostri compostabili e atossici.

Per quanto riguarda lo smaltimento è meglio informarsi presso il proprio Comune per scegliere la modalità corretta, in base alla tipologia di raccolta e al tipo di trattamento che subiscono i rifiuti. Ad esempio per quanto riguarda il Comune di Cremona l’indicazione è – per il momento – di metterli comunque nel secco, per motivi di ordine pratico: l’operatore addetto alla raccolta potrebbe non ritirare il bidone dell’umido se vede che all’interno ci sono pannolini, non potendo sapere se sono biodegradabili o tradizionali. In discarica si decompongono in tre mesi (invece che in 500 anni come i tradizionali) e nell’inceneritore si bruciano come le altre sostanze vegetali.

In altri Comuni (ne ho visti ad esempio in Toscana) è invece consentito metterli nel cassonetto dell’umido, oppure vengono organizzate raccolte specifiche per i pannolini biodegradabili.

pannolini biodegradabili

A chi sono rivolti i pannolini biodegradabili?

  • A chi cerca un prodotto naturale per la pelle particolarmente delicata del proprio bambino, senza rinunciare alla praticità dell’usa&getta e con buona tenuta assorbente.
  • A chi usa i pannolini lavabili, ma vuole alternarli con un modello usa&getta che sia comunque sostenibile per l’ambiente (per i nonni, brevi vacanze, scorte, emergenze…)
  • A chi idealmente vorrebbe usare i pannolini lavabili per il loro basso impatto ecologico, ma teme di non riuscire a gestire i lavaggi: questa è una scelta che vi farà comunque sentire in sintonia con i vostri valori e vi permetterà di non produrre rifiuti. 

I pannolini biodegradabili Nappynat sono disponibili anche nel negozio online Pannolinofelice Shop.

 

Guarda lo spot di Jerry Scotti

I commenti per questo post sono chiusi.

Fiere e Mercati

• 22-23 settembre: Fiera Natura Bio, Correggio (RE), Salone delle Feste, ore 10-20


• 29-30 settembre: Fiera del Naturale e del Viver Sano (Naturolistica), c/o Ass. Lumen, San Pietro in Cerro (PC), ore 10-20

Acquista online

Visita lo Shop e ricevi i prodotti a casa tua. A Cremona la consegna è sempre gratuita e concordata.

Scopri

Seguici su instagram

Seguici su facebook

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi